Studiare con il cuore

L’istruzione dei bambini, degli adolescenti e dei giovani è un tema a cui sono molto sensibile. Pur non essendo insegnante, seguo con interesse (misto a sconforto e preoccupazione) le vicende della scuola italiana, auspicando come moltissime altre persone una riforma che la renda veramente al passo coi tempi, sia per quanto riguarda i programmi sia per quel che concerne il metodo. E’ così che quando un paio di giorni fa, da un googlegroup a cui sono iscritta, è arrivata la notizia di un incontro dal titolo “Studiare col cuore”, ho pensato che forse avrebbe potuto essere un buon argomento per il post settimanale.
Ad inviarlo era Giovanna Piechele, biologa e insegnante di scuola superiore.
Ci siamo sentite, abbiamo scambiato due parole (bè, ad essere sinceri, ben più di due: è stata una lunga piacevolissima chiacchierata) sull’insegnamento, sulla didattica, sulla possibilità o meno di trovare metodi per interessare davvero i ragazzi allo studio…e sull’incontro di cui aveva girato la notizia. A tal proposito, Giovanna mi ha detto: “Insegno alle superiori da quasi vent’anni. Ho anche tre figli. Per esperienza so che uno dei grossi ostacoli che i ragazzi hanno nello studio è legato al metodo, che difficilmente viene insegnato in modo corretto, e alle emozioni che sono collegate allo studio. Conosco alcuni degli psicologi che terranno questo incontro e penso che sarà molto utile a genitori ed insegnanti ascoltarli”.
Ero già propensa a divulgare l’informazione dell’iniziativa, mi ha convinta del tutto!
L’incontro si terrà martedì 3 Marzo p.v. alle ore 20.45, nell’Aula Magna dell’I.T.C.S. “G. Zappa”, Saronno (VA).
Locandina-incontro

4 pensieri su “Studiare con il cuore

  1. E’ stato un incontro davvero interessante.. a volte noi mamme sottovalutiamo certi aspetti. Una domanda sorge spontanea però… perchè questa non è una materia di studio dei primi anni? perchè non si insegna a trovare il proprio metodo di studio e a capire come studiare con il cuore?

    Piace a 1 persona

    • Grazie Anna di questo feedback sull’incontro.
      Di sicuro questa nostra scuola ha bisogno di cambiamenti, seri profondi e ben strutturati, e la valutazione delle materie da insegnare, del tempo da dedicarvi e di come distribuirle nei vari anni è uno di questi cambiamenti (ovviamente a mio parere, che sono sempre quella senza figli e che non fa l’insegnate!).

      "Mi piace"

    • Anna penso che le tue domande siano veramente ottime! Il fatto è che ci sono metodi che rinforzano il desiderio/ piacere di imparare che sono scientificamente validati da quasi 100 anni. Inoltre, ora abbiamo pure i mezzi tecnologici che le renderebbero di più facile applicazione. Il modo nel quale il progresso viene ostacolato è complesso ma un serio tentativo di rispondere a questa domanda svelerà, sono sicura, delle grandi opportunità per l’apprendimento con il cuore.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...