About (blog)

ParoleImmaginiCose nasce nella mia testa, ancor prima che sul web, come una vera e propria agorà dell’antica Grecia.

Stop. Se questo scritto fosse un film ora ci sarebbe un fermo immagine, con la voce fuori campo che interviene a fare una doverosa precisazione.

Il blog mi è in realtà “saltato in mente” con una motivazione meno aulica e più personale: condividere alcune delle mie passioni. Per prima la scrittura, sia essa commento ad uno scatto, verso ispirato da un accadimento, articolo o racconto nato da vita vissuta o immaginata. Volevo però che non si limitasse ad essere un insieme di pagine e post dove “buttare” cose che avevo fatto o scritto e che diversamente chiunque avrebbe continuato ad ignorare. Per questo soltanto non sarebbe valsa la fatica che serve per creare e mantenere vivo un blog. No, desideravo che fosse anche e principalmente altro, un’agorà appunto.

Se fossimo sempre nel film di cui sopra, la voce fuori campo ora tacerebbe e le immagini riprenderebbero a scorrere, proprio come io riprendo a scrivere da dove ho lasciato.

La piazza ai giorni nostri ha perso alcune delle sue valenze e resta principalmente un luogo con la “funzione urbanistica di facilitare il movimento ed eventualmente la sosta dei veicoli, di dare accesso a edifici pubblici”1. Traslando, il blog-piazza sarebbe dunque come un archivio di scritti e immagini, eventualmente rimuovibili, che fornisce accesso a qualche informazione e, tramite i link, ad altri luoghi virtuali.
Il termine agorà lascia invece alla piazza una delle valenze principali che anticamente aveva: fungere da punto di ritrovo in cui le persone si sentono partecipi e possono intervenire attivamente nella vita del paese.
Il blog-agorà, quindi, ambisce a divenire un luogo virtuale dove i follower possono (forse addirittura debbono) commentare, argomentare, controbattere ma anche avanzare proposte.
Chi amministra è il primo contributore ma non l’unico. Il suo ruolo è anche quello di moderatore, raccoglitore di proposte, ‘editor’ (passatemi il termine).
Ognuno può apportare il proprio contributo spontaneo (come le discussioni che possono nascere in una piazza), in una libera circolazione di idee, informazione, cultura…che trova l’unico limite nel nome del blog stesso e nel suo sottotitolo.
Parole, immagini, cose sono il mezzo con cui contribuire e la creatività è davvero una terra senza confine, una maniera per guardare a tutto da un’angolazione inusuale, apolitica, senza abbracciare ciecamente un punto di vista, senza essere esclusivamente portatore di interessi di parte.
Attendo dunque i vostri contributi e spero, col tempo, di poter caricare sempre più post di autori diversi, così che ParoleImmaginiCose divenga davvero una piazza da cui si leva un coro di voci.

1.Parte della definizione di piazza data dal vocabolario Treccani on-line

Potete contattare blog e blogger al seguente indirizzo: simona.venturini73@gmail.com

DISCLAIMER – Tutto il materiale presente in questo bolg, in forma di testo o di immagini, è sottoposto a copyright e non può pertanto essere copiato e utilizzato senza consenso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...